Archivi del mese: gennaio 2014

Silenzio

Tutto dorme.

Il silenzio ti entra dentro.

La voce risuona sorda, un urlo

è uno stupro.

E’ un silenzio che assorda

anche la luce del sole.

Avvolge di fitta nebbia

gli scarsi richiami

nell’aria immobile,

i pensieri, le sensazioni.

Per trovare vita

bisogna scavare nel fango,

giù nel regno dei funghi

e delle muffe, percorso

di bave di lumache e vermi.

 

 


Lo scudo

Ripara il tuo corpo

con un lucido scudo: che non possa

ferire la sua sorda risonanza.

La baldanza

dei muscoli tesi, lucidati

d’aspro sudore d’organi

in frizione assordante.

La crepa delle labbra

che lascia uscire umori

velenosi di umide dolcezze.

E più di tutto, la distesa

terribile della pelle,

che sguscia odori

di foresta, grotta, stagno.

Canta il tuo corpo in toni accesi:

ho per te uno scudo che smorza,

regola il ribattere dei plessi

in una musica buona

di bellezza.


MONDO FLUTTUANTE by Seym

Blog di varia umanità

Cronache dalla libreria

pulp fiction dalla mente

A sentimental Journey through The Alps

La montagna che è in me anche in città

Uno sputo di cielo

pulp fiction dalla mente

umilmente

Un altro modo di Essere

Polidattilografia

Digitato da Ludovico Polidattilo esclusivamente con il sesto dito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: